La rivolta in Libia continua a soffiare sul petrolio. Per Opec prezzo greggio sale a 104,1 $

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La rivolta in Libia continua a soffiare sul petrolio. L’Opec ha comunicato che il prezzo del petrolio è salito di altri 3,42 dollari al barile toccando i 104,01 dollari. Un trend che, secondo quanto ha dichiarato oggi in Parlamento il segretario al Tesoro australiano, Wayne Swan, difficilmente si invertirà nel breve termine dal momento che l’instabilità in Medioriente peserà sui mercati globali e certamente spingerà ancora più in alto i prezzi del petrolio.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Ibm: cda alza del 7% il dividendo trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Ibm ha annunciato oggi un dividendo trimestrale di 1,50 dollari ad azione. Si tratta di un aumento di 10 centesimi di dollaro (+7%) rispetto al precedente dividendo triemstrale di 1,40 dollari. Il dividendo verrà pa…

USA

Caterpillar alza guidance 2017, conti trimestrali oltre le attese

Caterpillar ha alzato le proprie stime per l’intero 2017 in scia soprattutto al miglioramento delle prospettive in Cina. In particolare le stime dei ricavi sono salite nel range 38-41 miliardi di dollari (in precedenza erano tra 36 e 39 mld)
Il gru…

Roaming: da 15 giugno fine sovrapprezzi in Ue

Dal 15 giugno gli utenti di telefonia mobile in viaggio in altri paesi dell’Unione europea potranno effettuare telefonate, inviare messaggi di testo o navigare in rete senza pagare sovrapprezzi. L’ultimo requisito per l’abolizione delle tariffe di ro…