Ritorni in area 21.400 punti favorevoli a strategie short sul FTSE Mib, CNH Industrial pronta a ripartire dopo il pull back

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 15/05/2014 - 11:23

Le ultime sedute hanno portato a un indebolimento della struttura grafica del FTSE Mib, con il paniere italiano che ha violato al ribasso i supporti statici di area 21.235 lasciati in eredità dalla seduta dello scorso 7 maggio. Anche le indicazioni rialziste di breve che erano giunge con il momentaneo recupero dell'8 maggio, con il movimento che aveva rimescolato le carte in tavola, sembrano venute meno. Ad avvalorare questa evenienza la constatazione che la flessione maturata ieri ha portato al cedimento dei supporti dinamici di breve espressi dalla trendline ascendente tracciata con i low del 15 aprile e del 7 maggio. In questo contesto, il FTSE Mib appare ora proiettato verso un ritorno in area 20.600 punti, ex livello resistenziale statico che nel corso del mese di febbraio aveva ostacolato le velleità rialziste del paniere italiano. A livello di singole storie societarie, i ribassi dello scorso 13 aprile hanno fatto emergere indicazioni di vendita sul daily chart di Campari: rimbalzi delle quotazioni in area 6,20 euro risulterebbero in questo contesto favorevoli a strategie short aventi come target i minimi di marzo. Possibili invece strategie long per CNH Industrial grazie al completamento del pull back profondo della trendline ribassista tracciata con i massimi decrescenti del 2 e 10 aprile, linea di tendenza oltrepassata al rialzo con la progressione del 24 aprile.



COMMENTA LA NOTIZIA