1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Risk off sui mercati di tutto il mondo, paura Trump porta i trader a puntare su oro, yen e bond

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avversione al rischio protagonista sui mercati, dopo l’annuncio di Donald Trump relativo all’imposizione di dazi doganali per un valore fino a $60 miliardi contro la Cina. Dopo il tonfo superiore a -700 punti del Dow Jones, l’azionario è stato particolarmente colpito in Asia, dove la borsa di Tokyo ha chiuso al minimo dallo scorso ottobre, scivolando di oltre -4,5%, di ben quasi 1.000 punti (-974,13 a 20.617,86 punti) e il listino Shanghai Composite è crollato nei minimi intraday fino a -4,4%, per chiudere in ribasso del 4% circa. Peggio ha fatto Shenzen, che ha chiuso con -4,49%, a 1.766,61 punti. 

Oro e yen comprati, nella sessione odierna, con gli investitori che scelgono i beni e le valute rifugio per eccellenza. In particolare, lo yen ha testato il record nei confronti del dollaro in 16 mesi, con il rapporto dollaro-yen scivolato anche sotto la soglia di JPY 105. Yen in crescita anche nei confronti dell’euro, con il cambio euro-yen scivolato fino a JPY 128,96, al valore più basso dall’agosto del 2017. L’euro sta recuperando terreno e il rapporto si attesta attorno a JPY 129,30.  Dollaro sotto pressione anche nei confronti dell’euro, con l’euro-dollaro che si attesta saldo oltre quota $1,23.

In generale, il Dollar Index viaggia comunque in recupero dal minimo in un mese testato ieri a 89,396, e viaggia attorno a 89,718. 

Il rialzo dello yen ha portato la borsa di Tokyo, ovviamente, a fare i conti con il sell off che ha investito i titoli delle società esportatrici Honda Motor (precipitata di oltre -5%) e di Sony (-2,7%).

A spaventare il mondo e in particolare gli investitori è la possibile escalation delle tensioni commerciali tra Usa e Cina. Pechino ha già iniziando a rispondere, con il Ministero del Commercio che  ha proposto una lista di 128 prodotti Usa, potenziali target della ritorsione, per un totale di $3 miliardi, nel 2017.

Oltre allo yen e all’oro, gli investitori si stanno posizionando anche sui bond. Intervistato da Bloomberg, Kay Van-Petersen, strategist global macro di Saxo Capital Markets a Singapore, ha descritto la situazione attuale dei mercati, parlando di un “tipico caso di risk-off sull’azionario, nella sessione odierna e potenzialmente per i prossimi giorni”.

Gli acquisti sui Treasuries Usa portano i decennali a scendere al 2,81%, al minimo in più di tre settimane. In calo anche i rendimenti decennali dei Bund tedeschi, che arretrano allo 0,53%, al valore più basso in più di 10 settimane.

I tassi decennali dei Gilt britannici cedono all’1,44%, al minimo in otto settimane, e quelli giapponesi arretrano allo 0,024%, al minimo in più di sei mesi.