Risiko bancario, Bankitalia agevola fusioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel 2007 sarà più semplice perfezionare le fusioni bancarie. Cambiano infatti le regole di Bankitalia per l’emissione di strumenti ibridi (Tier 1) da parte degli istituti di credito per rafforzare i patrimoni in vista di acquisizioni. Lo riporta un articolo de Il Sole 24 Ore secondo il quale, con una circolare diramata lo scorso 27 dicembre, Via Nazionale permetterebbe alle banche di emettere titoli fino al 20% del proprio patrimonio di vigilanza, mentre in precedenza era possibile arrivare soltanto fino al 15%. Un’importante novità secondo il quotidiano finanziario che agevolerebbe il processo di consolidamento del settore bancario italiano, rendendo più semplice il processo di rafforzamento patrimoniale che può seguire una operazione di concentrazione bancaria. Infatti, secondo i calcoli di Société Générale, le banche italiane avrebbero una capacità complessiva non ancora sfruttata di emissione di titoli ibridi pari a circa 14 miliardi di euro.