Risanamento in coda al listino, debiti delle holding di controllo preoccupano mercato

Inviato da Redazione il Mer, 09/01/2008 - 14:03
Mercoledì difficile in Borsa per Risanamento protagonista di un inizio di 2008 in costante ribasso. Il -8,75% di oggi si aggiunge all'oltre -14% accumulato nelle prime 5 sedute dell'anno. Il titolo viaggia ora in area 2,80 euro sui minimi degli ultimi 2 anni e mezzo e ben lontano dai massimi assoluti toccati solo10 mesi fa a quota 9 euro. Ad acuire le vendite sul titolo del gruppo immobiliare che fa capo a Luigi Zunino la notizia circa le perdite in capo alla holding Tradim nella quale sono state incorporate una quindicina di società del gruppo. I debiti al luglio 2007 risultano saliti di circa 100 milioni rispetto a fine 2006 attestandosi a quota 625 mln di euro, mentre il risultato di bilancio evidenzia una perdita per 15,8 milioni di euro rispetto al -856mila euro di fine 2006.
COMMENTA LA NOTIZIA