1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Risanamento e Coppola annunciano accordo su Ipi e immobili

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I gruppi Risanamento e Coppola hanno annunciato congiuntamente la sottoscrizione di un accordo preliminare in base al quale il gruppo Coppola acquisterà da Risanamento il 65% di IPI al prezzo di 185.567.809 euro (pari a 7 euro per azione) entro il 20 gennaio 2005.
Il gruppo Coppola lancerà quindi un’Opa obbligatoria il cui prezzo dovrebbe ammontare a 5,6 euro per azione, ossia la media aritmetica fra il prezzo medio ponderato di mercato degli ultimi 12 mesi e 7 euro per azione.
Il gruppo Risanamento si è inoltre obbligato a non aderire all’Opa per la sua quota residua pari al 9,88% del capitale. Su tale partecipazione le parti si sono scambiate opzioni call e put esercitabili nel periodo 15/9/2006 – 31/12/2006 con prezzo d’esercizio di 7 euro.
Il gruppo Coppola si è inoltre impegnato nei confronti di Risanamento a mantenere un amministratore e un sindaco di nomina di FIAT Partecipazioni, azionista di IPI con il 10%.
Risanamento ha inoltre convenuto di cedere al gruppo Coppola un
significativo portafoglio immobiliare, costituito sostanzialmente da 9 dei 28 immobili ex Enel recentemente acquisiti, ad un prezzo pari a circa 250 milioni di euro Iva esclusa.
Risanamento realizzerà pertanto una plusvalenza complessiva di circa 140 milioni di euro, di cui circa 60 milioni sulle azioni IPI e circa 80 milioni sugli immobili.