1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rio Tinto vittima delle vendite a Londra, intesa con Chinalco non scalda mercato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Forte volatilità del titolo Rio Tinto che a Londra è arrivato a cedere oltre 18 punti percentuali nel giorno dell’annuncio dell’accordo con Chinalco. Ora il titolo del colosso minerario cede il 7% a quota 1.803 pence dopo aver oscillato durante la giornata tra un minimo a 1.605 pence (-18,59%) e un massimo a 2.090 pence (+6,15%).
L’accordo siglato oggi prevede che Aluminum Corp. of China (Chinalco) investirà 19,5 mld in Rio Tinto. Chinalco sottoscriva bond convertibili per 7,2 miliardi di dollari e acquisti asset di Rio Tinto per complessivi 12,3 miliardi. La conversione dei bond in azioni consentirà ai cinesi di salire fino al 18% di Rio Tinto. L’operazione permetterà a Rio Tinto una decisa riduzione del debito. Sempre oggi Rio Tinto ha diffuso i risultati 2008 che hanno visto gli utili quasi dimezzarsi a 3,7 miliardi di dollari dai 7,3 mld del 2007. Al netto di poste straordinarie l’utile risulta in crescita a 10,3 mld, sopra il consensus che era fermo a 9,65 mld.