1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rio Tinto, secondo Ubs dall’Australia potrebbero arrivare limitazioni a crescita quota Chinalco

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non è ancora stato messo niente nero su bianco, ma all’orizzonte non mancano le nubi sul possibile accordo tra Rio Tinto e Chinalco con i cinesi che dovrebbero salire nell’azionariato di Rio Tinto. L’operazione, che consentirebbe a Rio Tinto di accelerare la strategia di riduzione del debito, potrebbe essere osteggiata dal governo australiano. Lo sostengono oggi gli esperti di Ubs che in report rimarcano come il governo australiano potrebbe impedire l’ascesa di investitori esteri sopra la soglia del 15%. Chinalco ha acquistato lo scorso anno una quota del 9% di Rio Tinto.