1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rio Tinto in affanno nella City (-5%), pesa uscita di Leng per divergenze strategiche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’eco dell’uscita di Jim Leng, presidente designato di Rio Tinto, si fa sentire sul ttiolo in affanno nella City. Il titolo del colosso minerario cede il 4,91% a quota 1.861 pence, sui minimi di giornata. La causa scatenante delle dimissioni di Leng dal board di Rio Tinto è stata la divergenza di opinioni in merito alle strategie da adottare per far fronte all’elevato indebitamento del gruppo, come ha precisato lo stesso Leng. Secondo quanto riportato oggi dal Financial Times le divergenze erano con il ceo del gruppo, Tom Albanese, circa la strategia di riduzione del debito ricorrendo all’aiuto di Chinalco.