Rio Tinto: gestori apprezzano accordo con BHP Billinton

Inviato da Micaela Osella il Ven, 05/06/2009 - 11:55
Quotazione: RIO TINTO
La decisione del colosso minerario Rio Tinto di far sfumare l'accordo da 19,5 miliardi di dollari con la cinese Chinalco per allearsi con la concorrente nazionale BHP Billinton mette d'accordo gli esperti di mercato. "L'intesa con Chinalco non aveva ragion d'essere perché non aveva una logica strategica", commenta Prasad Patkar, gestore presso Platypus Asset Management a Sydney. "Il mercato - prosegue l'esperto - aveva ragione a spingere il management a cercare soluzioni alternative che potessero salvaguardare gli azionisti". Anche secondo Peter Arden, analista presso Ord Minnett Ltd., una società affiliata a JPMorgan Chase & Co., ha parole di apprezzamento. "BHP ha giocato bene le sue carte - sostiene questo esperto - . Si tratta di una soluzione netta per entrambe le società coinvolte in questo momento di caduta dei prezzi delle commodity". Rio Tinto e Bhp Billiton uniranno le forze per dare vita a una joint venture che riunirà i rispettivi rami d'azienda dedicati alla lavorazione dei metalli ferrosi. In base alle prime indicazioni l'accordo avrà risvolti positivi sul fronte del risparmio dei costi: i due gruppi, infatti, potranno risparmiare oltre 10 miliardi di dollari, lavorando insieme nei siti minerari situati nella regione di Pilbara.
COMMENTA LA NOTIZIA
shark2007 scrive...
shark2007 scrive...
legione69 scrive...
asqueldaz scrive...