1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rio Tinto, dismissioni fonte di rifocalizzazione del business (Barclays Capital)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le azioni di Rio Tinto, insieme a quelle di Xstrata, stanno trascinando al ribasso il comparto minerario europeo. Al momento la compagnia britannica perde circa il 4%. Secondo Barclays Capital, tuttavia, la mossa della compagnia mineraria di dismettere i propri asset legati all’alluminio non sono frutto di una mancanza di fiducia nel mercato del metallo, bensì del desiderio di Rio Tinto di focalizzarsi sul business del minerale di ferro, in crescita, che apporta al gruppo oltre l’80% dei suoi guadagni. Inoltre secondo gli analisti inglesi Rio Tinto è preoccupato per il ridursi dei margini di profitto provenienti da alcune delle sue fonderie a causa della tassa australiana sulle emissioni di carbonio, dell’eccesso di capacità in Cina e della crescente competitività di altri operatori che hanno accesso a fonti di energia meno costosa. Rio Tinto, nota BarCap, a riprova dell’importanza delle fonti energetiche in questo business, manterrà i suoi impianti canadesi alimentati ad energia idroelettrica.