1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Riforme: economisti, “bisogna vincere la battaglia delle idee”- 2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ vero che mettere mano al sistema pensionistico comporta con molta probabilità reazioni negative non solo da parte dell’opposizione, ma anche nel proprio elettorato, incrinando la stabilità politica, in quanto in un clima del genere diventa molto difficile per un Governo gestire di un Paese. Per l’esperto argentino, tuttavia, la stabilizzazione fiscale in generale è una funzione rilevante per un buon esecutivo. Ecco il vero dilemma quindi: non sviluppare riforme strutturali a lungo andare comporta crisi, ma può essere altrettanto vero il contrario. La chiave per ovviare a questo problema si riassume in una sola parola, “persuasione”. Senza un clima di fiducia non si va da nessuna parte: a volte le abilità tecniche non sono sufficienti per raggiungere questo scopo. Sono invece necessarie le armi dell’arte oratoria, della politica in senso lato, per far capire che il cambiamento non è una cosa negativa e non deve far paura, ora più che mai che non si parla altro che di globalizzazione e che l’ambiente sociale ed economico cambia alla velocità della luce, come ha osservato Andrè Sapir, professore di economia internazionale e integrazione europea alla Libera Università di Bruxelles.