I riflettori si accendono su Telecom, cocktail di fattori

Inviato da Redazione il Gio, 11/11/2004 - 17:32
Quotazione: TELECOM ITALIA
I riflettori si accendono su Telecom nel finale di seduta. Gli ordini di acquisto stanno dando la sveglia al titolo della telefonia fissa, portandolo in rialzo del 2,90% a 2,80 euro. Vivaci i volumi: sono, infatti, passati di mano 134 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute che si limita a 58 milioni di pezzi. Come mai tutta questa attenzione improvvisa attorno a Telecom? "I fondi inseguono il listino e quando lo fanno puntano su titoli, che hanno alle spalle buoni fondamentali", spiega un trader. Un ragionamento che non fa una piega. In effetti Telecom è fresca di dati di bilancio. Numeri che si sono garantiti le lodi degli analisti. Ma oggi a riportare in primo piano il comparto tlc è stata soprattutto Deutsche Telekom. "L'ottima forma del colosso tedesco ha avuto eco anche a Piazza Affari. Ed ecco lo scatto in avanti di Telecom. Le ordinarie, tra l'altro, devono colmare anche un piccolo gap con le risparmio", aggiunge l'esperto. Sarà, ma questo interesse improvviso su TI ha radici anche nostrane. "L'annuncio della messa in vendita dei cavi Pirelli, avvenuto questo pomeriggio, ha fatto suonare il campanello a casa Olimpia. Il ricavato verrà utilizzato per coprire in parte il debito Telecom", dice un altro operatore. Dulcis in fundo: un pizzico di speculazione. Secondo indiscrezioni di stampa, Edizione Holding, la finanziaria della famiglia Benetton, starebbe pensando di riaprire il dossier per la cessione del pacchetto di maggioranza del gruppo. "Telecom in questa storia avrebbe la sua parte. I Benetton, soci di Olimpia, avrebbero risorse per salire in TI. E questo si traduce in un'altra operazione per ridurre il debito della società leader della telefonia fissa", conclude un ultimo trader.
COMMENTA LA NOTIZIA