1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Riflettori puntati sulla Pop Lodi, prese di beneficio sul titolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I riflettori di piazza Affari restano puntati sulla Popolare di Lodi. La Borsa scommette da mesi ormai sulla fusione tra l’istituto guidato da Giampiero Fiorani e Antonveneta. Ma la partita sembra entrata nel clou dopo la disponibilità del colosso olandese Abn Amro a studiare l’operazione, dimostrata nel corso dell’incontro di mercoledì scorso tra Francesco Spinello e Giampiero Fiorani. Ieri è partita a tutto tondo la speculazione sui titoli delle società interessate. Dopo una seduta sprint(+6,94%) oggi è la volta delle prese di beneficio sulla Popolare di Lodi, in calo dello 0,80% a quota 8,81 euro. Inanella invece una seduta ancora in territorio positivo Reti Bancarie con un +0,98%, la controllata potrebbe essere coinvolta direttamente in un eventuale progetto di fusione con Antonveneta (-0,61% a quota 19,70 euro). Gli operatori di Borsa sono convinti che nella trattativa Fiorani riuscirà a spuntare delle condizioni favorevoli all’istituto da lui guidato, mentre gli azionisti di Antonveneta sarebbero costretti a subire la situazione. Dalle prime indiscrezioni circolate in seguito all’incontro dell’altra sera il banchiere di Lodi vorrebbe imporre una scissione di Antonveneta in due divisioni, retail e corporate. La fusione avverrebbe poi tra le diverse divisioni in modo da assicurare alla Lodi il controllo assoluto (51%) sia del corporate sia del retail. Nell’investiment banking nascerebbe poi un’importante struttura tra Efibanca e Interbanca. Se queste indiscrezioni fossero confermate il traballante istituto lodigiano si mangerebbe la più sana realtà veneta.