Rientrano le tensioni sulla Periferia d'Europa su accordo potenziamento Fondo salva-Stati -1

Inviato da Micaela Osella il Lun, 14/03/2011 - 11:55
Si riducono tassi e spread dei titoli di Stato dei Paesi della periferia dell'eurozona. E' l'accordo Ue sul potenziamento del Fondo salva-Stati e sulla riduzione del costo dei prestiti accordati ai Paesi in difficoltà a riportare serenità. Prima di quanto si aspettasse i governi europei hanno trovato l'accordo su alcuni punti: è stato ridotto di 100 punti base il costo del finanziamento alla Grecia ed estesa la durata da 4 a 7,5 anni; sono state fornite le garanzie in modo che il fondo EFSF possa spendere tutti i 400 miliardi di dotazione; è stato anche previsto che il fondo possa comprare titoli pubblici sul mercato primario e infine ogni Stato si impegna a prendere provvedimenti per favorire la ricapitalizzazione delle banche che non dovessero passare gli stress test.
COMMENTA LA NOTIZIA