Rialzo tassi: Codacons chiede a Governo di eliminare Ici per chi paga mutuo 1° casa

Inviato da Redazione il Gio, 07/12/2006 - 15:47
"Ci risiamo". Questo il commento a caldo che arriva dal Codacons. La BCE ha rialzato per la sesta volta in un anno i tassi di riferimento. Dopo che i tassi erano rimasti fermi per lungo tempo al 2% - dal giugno 2002 - all'improvviso una progressione che ha portato i tassi al 3,50. Ebbene secondo l'associazione di categoria l'aumento di 0,25 punti percentuali produrrà una stangata media per le famiglie italiane che stanno pagando un mutuo pari a 145 euro all'anno. "Un problema serio per gli italiani che si sono fidati di chi, banche in testa, parlava di un periodo di stabilità. Considerato che più dell'80% dei mutui attualmente stipulati è a tasso variabile è evidente il danno che ne deriva per il consumatore", dicono senza troppi giri di parole al Codacons. Questo rialzo - continuano - dei tassi si ripercuoterà negativamente sul mercato immobiliare e sul già grave problema del caro-casa.
Per questo il Codacons chiede al Governo un intervento per aiutare i ceti medi e chiede di eliminare l'Ici per chi, con fatica, sta pagando il mutuo per acquistare la prima casa.
COMMENTA LA NOTIZIA