1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Repsol ora rischia declassamento da parte delle agenzie di rating, titolo ancora depresso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Altro schiaffo in arrivo per Repsol. Dopo l’espropriazione della controllata YPF da parte dell’Argentina ora il gruppo energetico spagnolo rischia una bocciatura da parte delle agenzie di rating. Ieri Moody’s ha posto sotto osservazione il rating di Repsol, precedentemente Fitch aveva annunciato un provvedimento simile. Al momento il rating di Repsol è pari alla tripla B centrale per tutte e tre le agenzie. “Il trigger del downgrade – spiegano oggi gli analisti di Equita – potrebbe essere motivato dalla mancanza di un indennizzo da parte dell’Argentina nei confronti di Repsol”. Secondo la sim milanese, la mossa più coerente per il management di Repsol a questo punto sarebbe quella di ridurre il dividendo a un livello coerente con il free cash flow (stimato nel 2012-13 pari rispettivamente a 600 milioni e 1 miliardo, insufficiente per coprire interamente il dividendo da 1,4 miliardi). “Il dividend yield – concludono a Equita – diventerebbe così il 5,3%). La possibile bocciatura da parte delle agenzie di rating e l’incertezza sull’evoluzione del caso argentino mettono ancora sotto pressione il titolo. Questa mattina Repsol cede 3 punti percentuali sulla Borsa di Madrid, scambiando a 14,94 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
NUOVO AFFONDO VS UE

Trump minaccia dazi del 20% per auto europee

Il presidente statunitense, Donald Trump, torna all’attacco sul fronte dazi prendendo di mira questa volta l’Europa minacciando di imporre DAZI del 20% su tutte le auto importate dall’Unione europea “a …

OPEC AUMENTA PRODUZIONE

Trump: spero che aumento produzione Opec sia significativo

“Spero che l’OPEC aumenterà la produzione significativamente. Necessitiamo di mantenere i prezzi del petrolio bassi”. Sono le parole di Donald Trump, via Twitter, dopo la conclusione del meeting Opec che …

RATING

Usa: Standard Ethics abbassa outlook a negativo da stabile

Standard Ethics ha abbassato a negativo da stabile l’outlook del rating “EE” attribuito agli Stati Uniti. “La decisione degli Usa di lasciare il consiglio dei Diritti Umani dell’Onu è incompatibile …