Reply: risultati in crescita nel 2010, proposto dividendo di 45 centesimi

QUOTAZIONI Reply
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Reply ha chiuso l’esercizio 2010 con un fatturato consolidato di 384,2 milioni di euro, in crescita del 12,9% rispetto al 2009, l’Ebitda è salito del 14,8% a 49,2 milioni mentre l’Ebit del 15,9% a 41,6 milioni. Il risultato netto ha mostrato un balzo del 22,5% a 20,4 milioni di euro. Il Cda ha approvato la prposta di distribuzione di un dividendo di 45 centesimi per azione.

Commenti dei Lettori
Dal Forum
News Correlate
SEMESTRALI ITALIA

Reply: fatturato in aumento a due cifre nel primo semestre

Da inizio anno, il Gruppo Reply ha registrato un fatturato consolidato di 386,5 milioni di euro, in aumento dell’11,9% rispetto al corrispondente dato 2015. Segno più anche per l’Ebitda, cresciuto dell’8,6% a 51,3 milioni, e per l’utile lordo, +7,8% a 47,3 milioni. Al 30 giugno 2016 la posizione finanziaria netta del Gruppo risultava positiva per […]

Reply: utile ante imposte sale a 20,5 milioni nel I trimestre

Reply ha archiviato il primo trimestre del 2015 con un utile netto ante imposte in crescita a 20,5 milioni di euro rispetto ai 16,7 milioni riportati nello stesso periodo dell’anno scorso. Da inizio anno il gruppo ha registrato un fatturato consolidato pari a 169,2 milioni di euro, in aumento del 10,2% dall’analogo periodo di un […]

M&A

Reply sigla una lettera di intenti per rilevare il 20% dell’americana Sensoria

Reply ha siglato una lettera di intenti, garantita da vincoli di esclusività e riservatezza, per rilevare il 20% del capitale di Sensoria, società americana con sede a Redmond, Washington, specializzata nello sviluppo di nuove tecnologie wearable. La prima collezione di wearable technologies prodotta da Sensoria comprende un modello di reggiseno sportivo, magliette e calzini in […]

Reply: Bny Mellon Service scende al 4,425% (Consob)

Bny Mellon Service Kapitalanlage riduce la propria partecipazione nel capitale sociale di Reply, portandola al 4,425% dal 5,250%. E’ quanto si legge nelle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti delle società quotate, in cui viene riportata come data dell’operazione lo scorso 31 marzo.