Reno De Medici: raddoppiano a 99,5 mil. le perdite 2003

Inviato da Redazione il Gio, 25/03/2004 - 10:11
Quotazione: RENO DE MEDICI *
Perdite nette pari a 99,5 milioni di euro per Reno De Medici nel 2003, sostanzialmente raddoppiate rispetto ai 48,3 milioni del 2002. Il fatturato è sceso dell'8,2% 541,8 milioni di euro mentre il margine operativo lordo (ebitda) si è attestato 31,8 milioni, in calo del 4,5% rispetto al 2002. A pesare sul risultato netto, secondo la società, le partite straordinarie relative a ristrutturazione ed accantonamenti per oneri futuri, che hanno inciso per 64 milioni di euro. L'indebitamento al 31 dicembre 2003 è sceso a 254,9 milioni di euro dai 364,1 milioni al 31 dicembre 2002, grazie anche all'aumento di capitale da 72,105 milioni funzionale all'ingresso nella compagine azionaria di Alerion Industries. Tra le operazioni significative della società nel 2003 da segnalare la messa a regime dello stabilimento di Villa Santa Lucia (Frosinone), la cessione dell'area industriale dello stabilimento di Prat (Barcellona), la chiusura dello stabilimento di Ciriè (Torino) e la chiusura dello stabilimento di Verderio (Lecco).

COMMENTA LA NOTIZIA