1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rendimenti in calo nell’asta Btp, ma quella dei titoli a 5 anni non fa il pieno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Prosegue il trend di discesa dei rendimenti dei titoli governativi assegnati nelle aste del Tesoro in questo primo scorcio del 2012. L’asta di Btp tenuta oggi ha visto i titoli a 10 anni assegnati a un rendimento medio in calo di quasi 1 punto percentuale rispetto a un mese fa con l’assegnazione di titoli governativi a media-lunga scadenza per complessivi 7,475 miliardi di euro, nella parte alta del range 5,5-8 mld indicato dal Tesoro.
Reazione contenuta del mercato con lo spread tra Btp decennali e Bund tedesco con analoga scadenza che si mantiene in deciso rialzo oggi in area 430 punti base con il rendimento del Btp decennale in rialzo al 6,12%.
Collocati Btp decennali per 2 mld e a 5 anni per 3,57 mld, rendimenti in calo
Nel dettaglio sono stati collocati Btp a 5 anni (scadenza maggio 2017) per 3,574 mld, poco oltre la metà del range previsto che era tra 3 e 4 miliardi. Il rendimento medio è stato del 5,39% dal 6,47% dell’asta di metà dicembre su titoli con scadenza simile. Allocati poi Btp decennali (scadenza marzo 2022) per 2 miliardi (al massimo della forchetta prevista di 1-2 mld) con rendimento medio del 6,08% dal 6,98% di fine dicembre. La domanda è stata pari a 1,291 volte il quantitativo offerto per i titoli a 5 anni e di 1,416 per quelli a dieci anni. Il Tesoro ha allocato anche titoli non più in corso di emissione. Nel dettaglio Btp scadenza aprile 2016 per 0,746 mld con rendimento medio del 4,79% e Btp scadenza marzo 2021 per 1,155 mld con rendimento del 5,74%.
Venerdì il Tesoro aveva collocato con successo BOT per 11 miliardi con rendimento sceso ai minimi a 8 mesi sotto la soglia del 2% (1,969% dal 3,25% dell’asta del 28 dicembre) per i titoli governativi a sei mesi.
Febbraio mese chiave: in scadenza Bot, Ctz e Btp per 53 mld
Andate in archivio le aste del primo mese del 2012 con rendimenti in deciso calo su tutte le scadenze, l’Italia si appresta ad affrontare un mese ancora più impegnativo. A febbraio infatti andranno a scadere titoli governativi per 53 miliardi di euro tra Bot, Ctz e Btp. Si tratta del mese del 2012 con emissioni più corpose. La prima asta di rifinanziamento è in programma il 13 febbraio con l’emissione di Bot annuali seguita il giorno dopo da un’asta di titoli a media-lunga scadenza. A fine mese nuove aste di Bot semestrali e Btp, rispettivamente il 27 e 28 febbraio.