Reddito: divario ancora significativo tra Nord e Sud Italia, Bolzano in testa alla classifica

Inviato da Redazione il Mer, 02/02/2011 - 16:56
E' ancora evidente il divario del reddito procapite tra il Nord e il Sud d'Italia. Lo si apprende da un indagine Istat, dalla quale emerge che i maggiori redditi risiedono nelle regioni settentrionali. Nel dettaglio, fino al 2008 sono state le famiglie residenti nel Nord-ovest a registrare il livello più elevato di reddito, ma nel 2009 il primato è passato al Nord-est, dove Bolzano ha guadagnato la testa della graduatoria, scavalcando le città dell'Emilia Romagna. Il 2009 ha segnato anche la svolta del Mezzogiorno: qui il reddito disponibile per abitante è diminuito meno che nelle altre zone e quindi si è avvicinato alla media nazionale. Le famiglie residenti nelle regioni meridionali hanno infatti subito in misura minore l'impatto della crisi. Calabria e Sicilia sono le uniche due regioni italiane in cui il reddito disponibile delle famiglie ha mostrato tassi di crescita lievemente positivi. Le regioni meridionali hanno anche beneficiato di una tenuta degli interessi netti ricevuti dalle famiglie, spiegata in parte dalla minore propensione delle famiglie meridionali agli investimenti rischiosi. Inoltre, la maggiore difficoltà per queste famiglie ad accedere ai finanziamenti bancari ha contenuto l'impatto negativo. Il divario tuttavia rimane ancora significativo
COMMENTA LA NOTIZIA