1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Recordati: ricavi consolidati in crescita nel 2018, patrimonio netto a 963,6 milioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Crescono i ricavi consolidati del gruppo Recordati, pari a € 1.352,2 milioni, +5,0% rispetto all’anno precedente, così anche i ricavi internazionali crescono del 4,8%.
Il Consiglio di Amministrazione della Recordati S.p.A. ha esaminato oggi i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2018, mentre i risultati consolidati consuntivi dell’esercizio 2018 saranno sottoposti per approvazione al Consiglio di Amministrazione del 28 febbraio 2019. Nel dettaglio nel periodo di riferimento, l’EBITDA è pari a € 499,1 milioni, in crescita del 9,8% rispetto al 2017, con un’incidenza sui ricavi del 36,9%, l’utile operativo è pari a € 442,2 milioni, in crescita dell’8,8% rispetto all’anno precedente, con un’incidenza sui ricavi del 32,7%.
L’utile netto, pari a € 312,4 milioni, è in crescita dell’8,2% rispetto al 2017, con un’incidenza sui ricavi del 23,1%, mentre la posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2018 evidenzia un debito netto di € 588,4 milioni che si confronta con un debito netto di € 381,8 milioni al 31 dicembre 2017. Nel periodo sono state acquisite azioni proprie per un esborso complessivo di € 169,8 milioni e sono stati distribuiti dividendi per € 178.9 milioni. Inoltre, sono state acquisite le società Natural Point S.r.l. e Tonipharm S.A.S. per un valore complessivo di € 148 milioni. Il patrimonio netto è pari a € 963.6 milioni.
“Nel corso del 2018 si è conclusa un’importante transizione dell’azionariato di maggioranza di Recordati. È stato raggiunto un accordo con un consorzio di fondi d’investimento controllato da CVC Partners, un riconosciuto gruppo di investitori, per l’acquisizione indiretta del 51,791% del capitale azionario di Recordati S.p.A” ha dichiarato Andrea Recordati, Amministratore Delegato. “Nell’anno appena trascorso sono stati ottenuti significativi risultati e concluse importanti operazioni per la crescita e il rafforzamento del nostro gruppo” ha continuato Andrea Recordati. “Innanzitutto, l’acquisizione definitiva dei diritti per Cystagon® da Mylan che permette di garantire il continuato accesso dei pazienti a questo trattamento salvavita, l’acquisizione di Natural Point in Italia che rappresenta una interessante opportunità per sviluppare la nostra presenza nell’area degli integratori alimentari e l’acquisizione di Tonipharm in Francia che rappresenta un’ulteriore occasione per arricchire il nostro portafoglio nel mercato francese dei prodotti di automedicazione con marchi affermati e importanti quote di mercato. Inoltre, è stato siglato un accordo di licenza globale con Helsinn per Ledaga®, un farmaco per il trattamento topico della micosi fungoide, un raro tipo di linfoma cutaneo, ed è stata ottenuta la designazione di “farmaco orfano” per due nostri prodotti in sperimentazione. Nel corso dell’ultimo trimestre è cominciato il lancio in alcuni paesi europei di Reagila®, una nuova specialità per il trattamento della schizofrenia” ha concluso l’AD.