1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I record delle materie prime affossano Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si allargano le perdite dei maggiori indici azionari statunitensi, depressi dai nuvoi record toccati in giornata da oro, rame e platino, proprio nel giorno successivo agli ulteriori richiami del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, sulla necessità di ulteriori rialzi ai tassi d’interesse in caso di pressioni inflazionistiche. Particolarmente penalizzato è il Nasdaq (-1,63% a 2283 punti) dove pesa la debolezza del settore semiconduttori (indice Sox in calo dell’2,43%) e la flessione superiore ai 9 punti percentuali di Jds Uniphase, dopo l’annuncio di una prossima emissione di obbligazioni convertibili. Sul Dow Jones (-1% a 11526 punti) grava invece in particolare il titolo Aig (-4,6%) dopo che la trimestrale societaria ha evidenziato una flessione degli utili del 16%. In rialzo solo i titoli legati alle materie prime e gli energetici, con il greggio che mostra un progresso di oltre 2 punti percentuali.