Rcs: Scott Jovane chiede coesione tra gli azionisti. Pubblicità, no segnali di ripresa

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 27/09/2013 - 13:16
Quotazione: RCS MEDIAGROUP
Agli azionisti Pietro Scott Jovane chiede come sempre la maggiore coesione possibile. Così l'amministratore delegato di Rcs a proposito dell'opportunità di avere un patto di sindacato, a margine dell'evento all'Università Bocconi di Milano in ricordo di Luigi Spaventa. Scott Jovane, come riportato dalle agenzie di stampa, non ha voluto chiarire se l'offerta presentata al fondo BlackStone comprenda oltre all'immobile di via San Marco anche l'edificio storico di Via Solferino: è un tema di cui si discuterà lunedì in consiglio, ha detto il top manager.

A proposito della raccolta pubblicitaria, l'Ad non vede particolari segni di ripresa su ottobre. La sensazione, a detta di Scott Jovane, è che la ripresa della raccolta pubblicitaria nel mercato di quotidiani e periodici potrebbe ripartire un po' più avanti e non adesso. Sulla possibilità di un interesse da parte di investitori stranieri, il manager ha parlato di un'ipotesi assolutamente teorica ma ha tenuto a precisare che qualunque azionista guardi a Rcs è motivo di gioia per il gruppo.
COMMENTA LA NOTIZIA