Rcs: Ricucci poteva reiterare il reato e inquinare prove

Inviato da Redazione il Mar, 18/04/2006 - 18:04
Quotazione: RCS MEDIAGROUP
Alla base dell'ordinanza di custodia cautelare di Stefano Ricucci, emessa dal gip Orlando Villoni su richiesta dei pm Giuseppe Cascini e Rodolfo Sabelli, ci sarebbe al pericolo di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato. Ricucci, accusato di aggiotaggio, di false fatturazioni e occultamento di scritture contabili, secondo le ipotesi dei pm stava tentando di compiere operazioni illecite nel ricollocamento del pacchetto di quote Rcs in suo possesso. Ma il finanziere Zagarolo non sarebbe l'unico ad essere fermato: il gip ha concesso cinque ordinanze di custodia ed una di queste sarebbe destinata, secondo fonti di stampa, ad un pubblico ufficiale sul quale pende l'accusa di violazione del segreto di indagine e favoreggiamento. Ricucci, tradotto nel carcere di Regina Coeli, sarà interrogato giovedì.
COMMENTA LA NOTIZIA