1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rcs rialza la testa, gli analisti consigliano prudenza

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rcs rialza la testa dopo lo scivolone della vigilia. Il titolo della holding di via Solferino sale dell’1,02%, scambiando a quota 4,32 euro. Sono giornate intense per il santuario del Corriere della Sera. Ieri mattina Deutsche Bank ha deciso di sfilarsi dalla partita Rcs: ha venduto le partecipazioni azionarie avute in pegno da Stefano Ricucci, tra le quali il 4,66% di Rcs al prezzo unitario di 4,3 euro. A comprare il pacchetto sono state Banca Intesa, Pirelli e la Dorint di Diego Della Valle, gli unici membri del patto di sindacato autorizzati nel luglio 2004 a salire fino al 5%. In questo modo oggi il patto ha quasi il 63% del capitale. “La vendita del pacchetto di Ricucci in mano a Deutsche Bank e
l’ulteriore rafforzamento del patto di sindacato rappresenta la fine di ogni possibilità di scalata di Rcs”, commentano gli analisti di Banca Leonardo nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. “Resta ancora l’incognita sul destino del 14,9% di azioni Rcs di Ricucci date in
pegno a BPI. Al momento ci sono varie ipotesi”, aggiungono gli esperti della banca milanese, che continuano a consigliare ai clienti di vendere i titoli Rcs in portafoglio indicando un prezzo obiettivo a 4,2 euro.