1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rcs: Centrosim consiglia cautela sul titolo, ecco perche’

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cautela su Rcs. Il consiglio arriva dagli analisti di Centrosim dopo la notizia che il cda della Banca Popolare Italiana ha optato alla fine per l’esercizio del diritto di pegno sul 14,1% di azioni Rcs di proprietà della Magiste. Una notizia che il mercato fiutava da qualche giorno. “In quest’ambito il consiglio ha dato mandato a Gronchi di piazzarlo sostanzialmente perdendoci il meno possibile”, commentano questi esperti nella nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com. Secondo loro le strade percorribili, a questo punto, sono il classico private placement ad alcuni istituzionali, obbligazione convertibile e, non escluso del tutto, conservare qualcosa in portafoglio. Il punto però è un altro: “rimane da capire se la cessione del suddetto pacchetto da parte di Bpi debba avvenire in accordo o no col patto Rcs”. La differenza è sostanziale, ritengono gli analisti, che spiegano: nel primo caso il patto sarebbe ancora più saldo assoluto con un titolo che, inevitabilmente, spoglio delle diatribe interne, calerebbe senza mezze misure. Nel secondo invece sarebbe meno ostico l’ingresso dei Benetton ad alimentare ulteriori pressioni sul titolo. Ecco quindi il loro verdetto: “di sicuro, con un patto al 63%, un pacchetto del 14,1% di fatto ancora orfano, scambi relativamente agli ultimi 5 giorni superiori al 4% del capitale e la volontà di Rcs di ricomprarsi fino al 10%, consigliano cautela sul titolo oltre che un effetto scarsità sul lungo termine”.