1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rcs, l’avanzata di Ricucci provoca la prima dimissione “eccellente”

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’avanzata del finanziere, Stefano Ricucci, nel capitale di Rcs MediaGroup ha portato alle prime dimissioni dal cda di Rcs. A lasciare la carica di amministratore indipendente è Natalino Irti, affermato giurista ed ex presidente del Credito Italiano, che ieri ha annunciato le proprie dimissioni dal cda con “effetto immediato”. Dimissioni, che probabilmente sono da collegare al desiderio di Irti di non dare adito a speculazioni sul suo ruolo di consulente di Ricucci per le vicende Antonveneta e Bnl e al recente ingresso del figlio Nicola Irti nei consigli di alcune società dello stesso Ricucci. Un’uscita imprevista, quella di Natalino Irti, che ora obbligherà i grandi soci del patto Rcs a trovare un accordo per nominare un indipendente che lo sostituisca in cda. Per il momento non è stato ancora convocato un consiglio ad hoc, ma è probabile che i soci intendano procedere con tempestività per mostrare all’esterno che la concordia esibita in recenti dichiarazioni è reale e che il patto è coeso sulle decisioni da prendere. L’avanzata di Ricucci certamente ha arronventato il clima intorno e dentro il Corriere della Sera.