1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rcs: Akros suggerisce di dosare molta cautela in vista dismissione quota Fiat

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gira voce a Piazza Affari che il patto dei big di Rcs, messo duramente alla prova dei nervi dalle incursioni di Stefano Ricucci nel capitale della società, starebbe studiando un accordo in virtù del quale i vari membri del patto possano rilevare pro-quota il 10,29% in possesso di Fiat. La mossa spiazzerebbe le ardite ambizioni del golden boy dell’immobiliarismo rampante. “L’accordo consentirebbe di risolvere la questione del pacchetto Fiat senza attendere il lancio di un’Opa da parte di Ricucci”, è la tesi degli esperti di Banca Akros. In questo modo “Fiat potrebbe incassare un premio superiore al 30% secondo una valutazione fondamentale di Rcs se i vari soci aderissero pro-quota”, notano gli esperti, escludendo che un accordo del genere possa entrare nel mirino della Consob “dato che il peso sarebbe ripartito in modo da non causare significativi mutamenti delle regole di funzionamento del patto o degli assetti di potere esistenti al suo interno”. Dunque come si deve comportare chi ha il titolo Rcs in portafoglio? “In caso di fondatezza di un tale accordo lo spazio di manovra di Ricucci rimarrebbe più limitato e quindi, in questo caso, suggeriamo cautela sul titolo”, rispondono nella nota gli analisti di Akros.