Rcs aggiorna target al 2015 con ricavi stabili a 1,5 mld al netto delle dismissioni

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 28/03/2013 - 08:38
Quotazione: RCS MEDIAGROUP
Aggiornamento del piano al 2015 per Rcs che non prende più in considerazione il contributo della controllata Dada, in vista della possibile cessione di quest'ultima a seguito dell'apertura della data room. Il piano, come già comunicato nel dicembre scorso, prevede la trasformazione del Gruppo RCS da gruppo editoriale a multimedia company. I primi due mesi del 2013 hanno evidenziato uno scenario macroeconomico in peggioramento rispetto a quanto previsto a livello europeo a fine 2012, pertanto sono stati aggiornati alcuni parametri del Piano 2013-2015 con l'obiettivo di garantire il raggiungimento dei target economici e di business ivi contenuti. I contenuti più significativi di tale aggiornamento sono stati l'accelerazione dei progetti di sviluppo digitale, la definizione e precisa valutazione di ulteriori misure di efficientamento, il deconsolidamento di Dada rispetto alle stime del Piano, a seguito dell'ipotesi di cessione e dell'apertura della data room di quest'ultima.
I ricavi del Gruppo nel 2015 sono previsti in linea con i ricavi del 2012 escludendo le attività oggetto di dismissione (quindi su una base comparabile di circa 1.500 milioni di euro nel 2012). La marginalità è attesa in crescita a circa il 10% del fatturato. Si prevede infatti nel 2015 un EBITDA pari a circa 150 milioni, cui contribuiranno in misura fondamentale risparmi di costi su organizzazione, prodotti e processi per circa 145 milioni di euro tra il 2012 e il 2015, oltre la metà dei quali previsti già nel corso del 2013.
COMMENTA LA NOTIZIA