Rc Auto sempre più cara, prezzi polizze salgono del 7,62% nell'ultimo trimestre '09

Inviato da Redazione il Mar, 16/03/2010 - 09:34
Piede sull'acceleratore per i prezzi delle polizze auto. Secondo l'Osservatorio Auto del 2009 realizzato da AIBA (Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni) in collaborazione con Iama Consulting - sulla base dei listini applicati dalle Compagnie che non tengono conto degli sconti applicati dagli intermediari - a dicembre 2009 il premio medio è salito a 734 euro, +7,62% nell'ultimo trimestre 2009. Dopo un periodo di calo delle tariffe che ha caratterizzato il 2008 e i primi tre mesi del 2009, i prezzi hanno progressivamente ripreso a salire: da marzo (643 euro il premio medio) a dicembre 2009 l'incremento delle polizze Rc Auto è stato del 14,15%. "Il calo, per il secondo anno consecutivo, della raccolta nei rami Danni dove il segmento auto pesa circa la metà del totale, il fenomeno delle frodi, l'incertezza dei costi dei sinistri e gli effetti di alcune norme introdotte dalla legge n. 40/2007 (decreto "Bersani bis") che hanno deformato il sistema di bonus-malus, come la possibilità di contrarre una nuova polizza acquisendo la classe di merito più bassa del proprio nucleo familiare e l'obbligo per le Compagnie di far scattare il malus solo in caso di sinistro con responsabilità principale dell'assicurato, con esclusione quindi dei casi di responsabilità minoritaria o concorso di colpa paritario, sono i principali fattori alla base della riduzione del conto tecnico delle Compagnie che hanno portato all'aumento dei prezzi delle polizze Rc Auto", spiega Francesco G. Paparella, presidente dell'AIBA.
Prosegue intanto l'incremento della mobilità dei consumatori con circa il 13% dei clienti che ha confrontato più prodotti prima di sottoscrivere la polizza e ben 2,4 milioni di assicurati hanno cambiato compagnia nel corso del 2009, il 9,3% (era l'8% nel 2008 e il 6,3% nel 2006). Nell'ultimo trimestre 2009 è aumentata fortemente la forbice tra i prezzi applicati dalle compagnie dirette rispetto alle tradizionali: 126 euro il risparmio medio garantito a dicembre dalle compagnie direct (il 20,5% in meno rispetto alle tradizionali) contro 61 euro di settembre 2009 (9,8%). Sul mercato aumentano i prodotti disegnati sui diversi profili dell'automobilista (Guida Libera; Guida Libera ed Esperta; Guida Libera ed Esclusiva), mentre si osserva la crescente importanza delle clausole di rivalsa quali fattori di differenza qualitativa delle polizze. Le clausole di rivalsa sono contenute nelle condizioni generali del contratto di polizza Rc Auto e individuano i casi nei quali la Compagnia si potrà rivalere nei confronti dell'assicurato per quanto pagato per il risarcimento del sinistro causato.
Infine, aumenta la diffusione della garanzia collisione plafonata. Si tratta delle cosiddette "mini-kasko" che tutelano il veicolo solo per le collisioni con altri automezzi durante la circolazione stradale:per avere diritto al risarcimento, è necessaria l'identificazione dell'automobile e del suo guidatore. La collisione plafonata, prevista nel 57% dei casi, è sempre concessa con l'Rc Auto ma con caratteristiche e limiti diversi: l'83% dei prodotti prevede la franchigia che, in caso di riparazione presso carrozzerie convenzionate è totalmente (60%) o parzialmente (40%) eliminabile.
COMMENTA LA NOTIZIA