1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Rbs vede come certo un aumento dei tassi dell’Eurozona a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’indice Rbs/Ntc composito della produzione nell’Eurozona ad aprile ha raggiunto un valore pari a 58,7 punti, in leggero aumento rispetto al 58,5 di marzo. Come mettono in evidenza gli economisti di Royal Bank of Scotland, si è registrato un aumento del volumi combinati di produzione nel settore manifatturiero e in quello dei servizi per il trentatreesimo mese consecutivo. Il tasso di crescita è migliorato per l’ottavo mese di fila, raggiungendo i massimi da settembre 2000. “Lo stato economico del settore privato dell’area euro – commenta Kevin Gaynor, Head of Gbm Economics & Rates Research di Rbs – appare in rapido miglioramento. L’indagine Pmi del mese di aprile indica infatti un rafforzamento della crescita del Pil ad un tasso annuo quasi del 4%, ovvero una netta inversione di tendenza rispetto alla quasi stagnazione osservata dodici mesi fa. Il forte tasso di crescita ha stimolato il considerevole incremento dei livelli occupazionali e ha fatto sì che molte aziende abbiano di nuovo goduto di un certo potere decisionale sui prezzi. Con l’afflusso dei nuovi ordini, che hanno raggiunto i tassi massimi in quasi sei anni, e con le commesse inevase a livelli da record per l’indagine, prevediamo che nei prossimi mesi si assisterà ad un’ulteriore solida espansione sia della produzione sia dei livelli occupazionali, ma anche a una continua pressione al rialzo sui prezzi. Un aumento dei tassi a giugno sembrerebbe pertanto certo”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…