Rbs cede quota 20% di Direct Line, incassati 630 mln di sterline

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prende slancio il piano di dismissioni di Rbs. L’istituto bancario britannico che dal 2008 risulta sotto il controllo statale ha finalizzato la cessione di 300milioni di azioni della controllata Direct Line, pari al 20% delle azioni ordinarie, a 210 pence per azione. La cessione della quota ha portato all’incasso di 630 milioni di sterline assumendo che l’opzione di over-allotment sia esercitata in pieno. “Con questa vendita RBS continua pienamente sulla buona strada per raggiungere il suo impegno a cedere la sua partecipazione in Direct Line entro la fine del 2014 “, ha detto il direttore finanziario di RBS, Bruce Van Saun.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Ibm: cda alza del 7% il dividendo trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Ibm ha annunciato oggi un dividendo trimestrale di 1,50 dollari ad azione. Si tratta di un aumento di 10 centesimi di dollaro (+7%) rispetto al precedente dividendo triemstrale di 1,40 dollari. Il dividendo verrà pa…

USA

Caterpillar alza guidance 2017, conti trimestrali oltre le attese

Caterpillar ha alzato le proprie stime per l’intero 2017 in scia soprattutto al miglioramento delle prospettive in Cina. In particolare le stime dei ricavi sono salite nel range 38-41 miliardi di dollari (in precedenza erano tra 36 e 39 mld)
Il gru…