Per la Rba discesa aussie nell'ultimo mese è insufficiente

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 07/10/2014 - 09:21
Dollaro australiano ancora sopravvalutato nonostante la marcata discesa dell'ultimo mese. E' quanto ritiene la Banca Centrale Australiana che questa notte ha confermato la propria politica monetaria. La Reserve Bank of Australia (RBA) ha lasciato invariati i propri tassi di riferimento al 2,5%, una decisione in linea con le attese degli analisti.

Moderata la reazione dell'aussie, nome con cui viene comunemente identificato il dollaro australiano, con cross aud/usd rimbalzato a cavallo di quota 0,88 rispetto agli 0,8755 a cui viaggiava prima della Rba. Lo scorso mese il dollaro australiano ha segnato un calo del 7% rispetto al biglietto verde.

Nello statement di accompagnamento alla decisione sui tassi l'istituto guidato da Glenn Stevens torna a sottolineare la necessità di una ulteriore discesa della valuta australiana che, "nonostante la flessione delle ultime settimane, riflesso soprattutto della forza del dollaro Usa, si mantiene su livelli particolarmente elevati in considerazione anche delle ulteriori riduzioni dei prezzi delle commodity negli ultimi mesi". Il dollaro australiano è infatti una valuta fortemente dipendente dal prezzo delle commodity di cui l'Australia è un esportatore netto. Le aspettative per le prossime riunioni sono per un ulteriore periodo di stabilità dei tassi australiani .
COMMENTA LA NOTIZIA