1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ray Dalio super bullish su questi asset, boccia i contanti: “Vi sentirete stupidi se state puntando sul cash”

QUOTAZIONI Intesa SanpaoloGenerali Ass

Il rischio chiave per i mercati, aggiunge, è rappresentato dai potenziali rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Secondo Dalio, i prezzi degli asset scenderanno se la …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non è certo questo il momento di puntare sul cash, ovvero sui contanti. Parola di Ray Dalio, fondatore dell’hedge fund numero uno al mondo, Bridgewater Associates, che recentemente ha anche aumentato le sue scommesse ribassiste su alcuni titoli scambiati a Piazza Affari.

Anche Dalio parla da Davos, Svizzera, dove il gotha della finanza si è riunito in occasione del consueto appuntamento del World Economic Forum e non si astiene dall’usare anche parole forti verso chi si sta tenendo stretti i propri contanti:

“C’è molto cash ai margini…finiremo con l’essere inondati dal cash…E se state puntando sui contanti, finirete con il sentirvi piuttosto stupidi“.

Dalio è ottimista su Wall Street, in quanto ritiene che la riforma fiscale Trump si tradurrà in guadagni importanti per le borse americane.

“Ci troviamo in un periodo benedetto, proprio in questo momento. L’inflazione non è un problema. La crescita è buona, tutto va bene grazie alla grande spinta degli stimoli arrivati dalla riforma fiscale”.

Secondo il numero uno di Bridgewater Associates i mercati si trovano nell’ultima parte del ciclo, fattore che scatenerà un “rally esplosivo”, scatenato dal cash che arriva dalle banche, dalle aziende e dagli investitori.

Il rischio chiave per i mercati, aggiunge, è rappresentato dai potenziali rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Secondo Dalio, i prezzi degli asset scenderanno se la banca centrale aumenterà i tassi di 100-125 punti base.

“Non è possibile che un aumento significativo dei tassi di interesse avvenga senza colpire i mercati degli asset nel loro complesso – ha detto – la Fed determinerà quale sarà il livello dei tassi di interesse su base reale”.