Rassicurazioni Bernanke impattano poco sul dollaro

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 20/11/2013 - 10:46
Discesa lieve del dollaro questa mattina rispetto a euro e yen dopo le parole di Ben bernanke che ha allontanato nel tempo la prospettiva di un rialzo dei tassi. Il cross dollaro/yen si mantiene sopra la soglia dei 100 yen, mentre il cross euro/dollaro è salito in area 1,354.

Il presidente uscente della Fed, Ben Bernanke, ha ribadito che negli Stati Uniti i tassi di interesse rimarranno a livelli estremamente bassi anche dopo la fine del piano di acquisto asset (attualmente pari a 85 mld di dollari al mese). L'attuale numero uno della banca centrale statunitense ha inoltre detto di essere d'accordo con quanto espresso da Janet Yellen, che prenderà il suo posto alla guida della Fed a inizio febbraio, ossia la strada più sicura per tornare a un approccio più normale di politica monetaria è di fare oggi tutto il possibile per promuovere una robusta ripresa.
Sul tema che maggiormente scalda i mercati, ossia quando prenderà il via il tapering (riduzione graduale degli acquisti di asset), si è espresso il numero uno della Fed di Chicago, Charles Evans, giudicando quota 1.500 miliardi di dollari un totale di acquisti consistente per raggiungere l'obiettivo di disoccupazione. Il piano di acquisti inaugurato a gennaio 2013 all'attuale ritmo di 85 mld di dollari al mese supererebbe la soglia dei 1.500 mld il prossimo giugno. Secondo l'ultimo sondaggio Bloomberg gli acquisti inizieranno a ridursi dal meeting Fed del 18-19 marzo.
COMMENTA LA NOTIZIA