1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ras: via alla fusione, 19 azioni ord e risp. ogni 3 Allianz

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I cda di Allianz e Ras hanno approvato il prospetto di fusione tra le due società e il relativo concambio azionario, dalla quale nascerà una “società europea” (se) secondo i regolamenti comunitari. I soci Ras che non hanno aderito all’opa cash potranno ottenere 3 azioni Allianz ogni 19 Ras ordinarie o risparmio consegnate. Il rapporto di cambio, dicono le società in una nota, è stato determinato sulla base delle metodologie valutative comunemente accettate. Allianz si è avvalsa
dell’assistenza di Ernst & Young; Ras si è avvalsa dell’assistenza di Merrill Lynch
International quale advisor finanziario e di Price Waterhouse Coopers quale
consulente valutatore relativamente ai criteri di valutazione adottati da Allianz. La
congruità del rapporto di cambio e l’adeguatezza delle metodologie adottate
dovranno essere confermate dagli esperti nominati rispettivamente dal Tribunale di Monaco
e dal Tribunale di Milano nelle società Deloitte & Touche per Allianz e Mazars &
Guérard per Ras. In conformità con quanto approvato fin dall’11 settembre 2005, si prevede che la
fusione abbia effetto civilistico dopo le assemblee ordinarie di Ras e di Allianz e
pertanto successivamente alla data di messa in pagamento dei rispettivi dividendi
relativi all’esercizio 2005. Si prevede inoltre che la fusione abbia efficacia contabile
e fiscale dal 1° gennaio 2006 e che le azioni di nuova emissione Allianz assegnate in
concambio agli azionisti Ras attribuiranno agli stessi diritti equivalenti a quelli delle
azioni Allianz in circolazione alla data del concambio. Il progetto di fusione sarà sottoposto all’approvazione delle assemblee di Ras
e di Allianz; l’assemblea straordinaria e l’assemblea speciale dei soci di Ras è già
stata convocata con avvisi pubblicati in Gazzetta Ufficiale in data 27 settembre 2005
i prossimi 3, 4 e 6 febbraio 2006; l’assemblea straordinaria dei soci di Allianz sarà
convocata con avviso che sarà pubblicato il prossimo 29 dicembre 2005, il prossimo
8 febbraio 2006.