1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ras svetta su tutti, a ruota Alleanza e Fideuram

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il tema del giorno a Piazza Affari, nonostante le numerose semestrali giunte a raffica durante la seduta, è stata l’offerta pubblica di acquisto (Opa) di Allianz sul 100% del capitale Ras, a 19 euro per azione. Il colosso assicurativo tedesco ha messo sul piatto 5,7 miliardi di euro complessivi per conquistare la controllata italiana. Il titolo della compagnia adriatrica italiana è letteralmente schizzato alla city milanese, +7% circa, portandosi a ridosso del valore a cui avrà luogo l’operazione (19 euro appunto). Niente maxi-cedole in arrivo però. “La politica dei dividendi dovrebbe essere in linea con quella degli anni precedenti”, ha risposto Paolo Vagnone, amministratore delegato di Ras, a chi gli chiedeva, durante la conferenza stampa, se fosse in programma qualche tipo di premio extra vista l’operazione messa in piedi dalla controllata Allianz. La febbre da Opa ha poi forzato gli acquisti su Alleanza, che ha terminato la giornata in grande spolvero (+4% a 10,04 euro), grazie alle voci secondo cui Generali potrebbe seguire la strada inaugurata dal colosso assicurativo teutonico e rafforzare la quota nella controllata. Idem per Banca Fideuram (+5,54% a 4,67 euro), che ha chiuso con un vero e proprio balzo, solleticata dalla possibilità che SanPaolo possa fare come Allianz. Denaro anche su Mediobanca, che ha annunciato di avere chiuso l’esercizio 2004-2005 con un utile netto a quota 540,3 milioni, in linea con i risultati dello scorso anno (536,4m). I ricavi sono invece cresciuti del 4,6%, da 1.043,6 milioni a 1.091,3 milioni; le commissioni sono incrementate del 7,9%, da 244,5 a 263,8 milioni e il margine di interesse è salito del 3,6%. Bene anche SanPaolo, FastWeb e Fiat. Deciso segno meno per Saipem e Capitalia.