1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rapporto Censis: in 2013 calo compravendite abitazioni potrebbe arrivare a 50% da picchi del 2007

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’edilizia innovativa come leva per la ripresa. E’ uno dei passaggio del 47° rapporto Censis. “E’ ora di guardare anche in Italia all’economia della trasformazione urbana e territoriale – rimarca il rapporto nel capitolo dedicato alla società italiana al 2013 – non più come un settore tradizionale in crisi di fatturato e occupazione, ma come un ambito in cui il ripensamento dei modelli può creare enormi opportunità”. Dal 2007 al 2012 le compravendite di abitazioni sono diminuite del 45%, nel 2013 il calo potrebbe arrivare al 50% (400.000 abitazioni vendute). “Ma le famiglie che hanno manifestato l’intenzione di acquistare casa sono state 907.000 e solo il 53,5% è riuscito a realizzare l’acquisto – rimarca il Censis – Infatti, dal 2007 al 2012 il risparmio netto annuo per famiglia è passato da 4.000 euro a 1.300 euro”. Il comparto in affitto riguarda oggi il 14,9% delle famiglie. I nuclei giovani sono il 23,8% degli inquilini. La parte più consistente degli inquilini è localizzata nel Mezzogiorno (39,2%) e nelle grandi città, con oltre 100.000 abitanti (31,4%). Il 40,8% ha un reddito netto mensile di 1.000 euro e un ulteriore 44,1% compreso fra 1.000 e 2.000 euro.