1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rapporto Censis: imprese zavorrate dalla pubblica amministrazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“L’uscita dalla crisi, la stabilizzazione dei processi di ripresa e il recupero di competitività non possano prescindere dall’eliminazione di quello che si ravvisa come un handicap strutturale rappresentato da un sistema amministrativo inefficiente, ingombrante e costoso”. E’ quanto affermato dall’ultimo rapporto Censis sulla situazione delle imprese. “La situazione è ulteriormente inasprita dalla produzione normativa regionale – prosegue il rapporto Censis – . Nel corso del 2013 le Regioni hanno fatto registrare complessivamente l’approvazione di 711 leggi e 398 regolamenti, facendoci schizzare al primo posto in Europa per produzione normativa, con valori più alti della Germania e che pesano il triplo della Spagna. Si aggiunga che ogni tentativo di semplificazione normativa sembra approdare a risultati insoddisfacenti: la Commissione parlamentare per la semplificazione ammette che per ogni 10 norme abrogate ne entrano in vigore 12 nuove di zecca. Senza che molte di esse, però, riescano a diventare operative, per il gioco perverso dei decreti attuativi che spesso rimangono lettera morta”. A marzo 2014, dei 1.277 decreti necessari per mettere in moto le leggi approvate durante i governi Monti e Letta ne erano stati varati appena 462: poco più di un terzo di quelli previsti.