1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rame sui massimi da 15 mesi, preoccupa lo sciopero alla miniera Chuquicamata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rame è balzato ieri sui massimi da oltre un anno. Le quotazioni del metallo rossastro sul London Metal Exchange, riaperta dopo la pausa natalizia, sono schizzate fino a raggiungere il record dal settembre 2008 a 7,221 dollari a tonnellata. La spinta è arrivata a seguito della notizia di un imminente sciopero alla miniera cilena Chuquicamata, la seconda più grande al mondo. I lavoratori della miniera di proprietà della Codelco hanno annunciato che da domani incroceranno le braccia dopo aver respinto la proposta contrattuale formulata dalla società. Salvo improbabili colpi di scena, gli impianti, che quest’anno hanno prodotto 565mila tonnellate di rame, si fermeranno fino a tempo indeterminato, un evento che non si verificava dal 1996.