1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Il rame si prepara a un’impennata nei prezzi a causa degli scioperi minerari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Probabile ascesa del rame in agguato a causa del prolungarsi degli scioperi nelle miniere cilene che potrebbero avere impatti negativi sull’offerta. Il metallo rosso con consegna a tre mesi è stato poco variato a Londra, mantenendo il guadagno accumulato nella seduta precedente quando aveva progredito dell’1,7%. Il contratto ad ottobre sul mercato dei futures di Shanghai ha invece perso lo 0,2% a 11288 dollari la tonnellata. Gli stock di rame nei magazzini dell’LME sono calati dello 0,5% a 469100 tonnellate, la terza diminuzione in tre giorni dopo i massimi raggiunti lo scorso 21 luglio. Perde lo 0,3% l’alluminio a 2643 dollari la tonnellata e perde anche lo zinco, a 2515 dollari la tonnellata (-0,6%). Poco variati nickel e piombo mentre lo stagno non ha trattato.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RECUPERO DEL POUND

Forex: deboli dati non deprimono la sterlina

Recupero per la sterlina sul forex con cross gbp/usd tornato sopra quota 1,42 dopo la debolezza della vigilia a seguito dell’inflazione più debole del previsto a marzo (+2,5% annuo, sui …

INFLAZIONE UK AI MINIMI A UN ANNO

Forex: sterlina affonda dopo debole inflazione UK

La battuta d’arresto per l’inflazione britannica si fa sentire sulla sterlina che si muove in forte ribasso contro le altre principali valute. Il cross tra sterlina e dollaro è sceso …