1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Rame: Pechino rivede la politica di tassazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le fonderie in Cina, il principale consumatore di rame al mondo, potrebbero far salire in maniera vertiginosa le importazioni del metallo rossastro non raffinato dopo che il governo cinese ha deciso di tagliare i dazi sulle merci trasportate via nave, per ridurne i costi. E’ quanto sostengono oggi alcuni analisti che seguono il settore minerario. Nel dettaglio Pechino ha cancellato un tassa sull’oro che conteneva anche estratti di rame a partire dal primo novembre. La nuova politica di prezzi dovrebbe aiutare le fonderie. “Si tratta di un incentivo per gonfiare le importazioni di rame non raffinato”, segnala Zhu Yanzhong, analista presso Jinrui Futures.