Rame: alti costi di lavorazione nel 2012 dopo sisma e calo import cinese

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 07/07/2011 - 09:08
I costi di lavorazione per trasformare il minerale di rame nel metallo raffinato dovrebbero rimanere ad alti livelli il prossimo anno dopo che il terremoto giapponese ha fatto chiudere molte fonderie e dopo il calo dell'import cinese di materie prime. Lo rende noto Bloomberg, riportando le parole dell'amministratore delegato di JX Nippon Mining & Metals: "L'attuale livello potrebbe rimanere tale fino alla fine dell'anno quando compagnie minerarie quali Bhp Billiton e Freeport-McMoran Copper&Gold cominceranno le annuali trattative sui costi con le più importanti fonderie.
COMMENTA LA NOTIZIA