1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Il rally dell’euro ai titoli di coda?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seppur per pochi minuti, l’euro ha riagguantato quota 1,30 nei confronti del dollaro. La moneta unica del Vecchio Continente agli occhi dei più sembra voler continuare il suo rimbalzo fino alle resistenze di 1,31. Qualcosa però pare scricchiolare dal punto di vista tecnico. Osservando l’Rsi si nota infatti che il recente rally ha portato l’indicatore in ipercomprato superando la soglia dei 70 punti. Oltre a questo si nota la presenza di una divergenza spesso molto interessante e anticipatrice del mercato: i nuovi massimi di periodo toccati oggi sono stati registrati con dei valori di ipercomprato decrescenti. Il trend potrebbe dunque essere in dirittura d’arrivo, lasciando così spazio a delle prese di beneficio dopo la recente corsa. In questo senso osservando il grafico intraday a 15 minuti si nota come il cross da alcuni giorni stia seguendo una trend line rialzista disegnata unendo i minimi crescenti del 15 luglio a 1,2718 e del 19 luglio a 1,2870. La rottura al ribasso di questa trend line rappresenterebbe il segnale atteso dai venditori. A quel punto i primi supporti si avrebbero nell’intorno dei supporti di 1,29, anche se l’attenzione principale andrebbe rivolta a 1,2870. La violazione di tale livello infatti spalancherebbe le porte verso una correzione ben più corposa. Sotto 1,2870 il target lo si può fissare direttamente nell’intorno di 1,27, area che tra il 13 e il 15 luglio ha visto il cross testare più volte il supporto. Se dunque il trend rimane ancora favorevole all’euro, è consigliabile mantenere alta l’attenzione.