1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Rallenta la crescita di Pechino, inflazione ai massimi degli ultimi 2 anni -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La tigre cinese ruggisce, ma con meno vigore rispetto ai primi mesi dell’anno. I dati arrivati questa mattina da Pechino erano però abbastanza prevedibili dopo la mossa a sorpresa di due giorni fa della Banca centrale cinese, che ha alzato i tassi d’interesse dello 0,25% per la prima volta negli ultimi tre anni. La decisione della People’s Bank of China ha subito fatto scattare i timori tra gli investitori di un possibile surriscaldamento dell’economia e di un’esplosione dell’inflazione. Inoltre, sempre due giorni fa, la Banca Mondiale ha messo in guardia sul rischio di bolle nei Paesi asiatici, dovute soprattutto ad un ingente afflusso di capitali stranieri nell’area favoriti dai tassi vicino allo zero delle economie più avanzate.

I dati di questa mattina hanno confermato il sentiment degli ultimi giorni: il Pil cinese del terzo trimestre ha mostrato un progresso del 9,6%, sopra il consensus di Bloomberg fermo a +9,5%, ma in frenata rispetto al +10,3% del secondo trimestre e al +11,9% dei primi tre mesi dell’anno. Al tempo stesso, l’inflazione è schizzata del 3,6%, raggiungendo i livelli più alti degli ultimi due anni. La svalutazione del dollaro, inoltre, potrebbe aumentare i pericoli di spinte inflazionistiche, avendo l’effetto di far crescere i prezzi globali delle merci. La Banca centrale cinese ha comunque previsto di riuscire quest’anno a mantenere l’inflazione sotto la soglia del 3%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede nel corso della mattina l’aggiornamento sull’inflazione in Gran Bretagna e l’indice Zew sulla fiducia degli investitori in Germania. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti verrà diffuso …

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni. L’agenda macro di oggi prevede nel corso della mattina il dato sulle vendite al dettaglio in Italia. In particolare: 08:30 basso FRA Bca Francia …

DATI MACRO

Usa: sotto le attese la crescita delle retribuzioni orarie

Delude il dato sulla crescita delle retribuzioni orarie negli Usa, guardato con attenzione dal mercato e dalla Fed per gli indizi che offre sulle pressioni inflazionistiche. A novembre le retribuzioni …