1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rallenta la corsa del petrolio

QUOTAZIONI Snam
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il prezzo del petrolio tira il fiato. Le quotazioni del greggio, dopo aver toccato i 44,38 dollari record assoluto ieri, si prendono una pausa di riflessione. Il motivo? L’annuncio dell’Opec di aumentare l’offerta. Ora il Light crude si attesta a 43,18 dollari al barile, mentre a Londra il brent passa di mano a 40,15 dollari al barile. Eni, Snam, Saipem a Milano prendono tempo e non si muovono sul listino della city milanese. Prevale la cautela sull’oil. “Chi si aspettava uno switch aggressivo dal settore petrolifero ai tlc per ora è rimasto deluso”, commenta un trader. “Un rally estivo sui petroliferi potrebbe anche esserci. L’ascesa del prezzo del petrolio continua a stupire e potrebbe sostenerlo. Ma in autunno, secondo me, ci sarà un ritorno di interesse su altri temi. Il mercato si sta guardando attorno e i titoli telefonici sono i primi a poter tornare in auge, grazie ai livelli appettibili delle loro quotazioni”.