Raiffeisen: crisi Ucraina costringe a più accantonamenti, il titolo crolla alla Borsa di Vienna

Inviato da Alessandro Piu il Mar, 23/09/2014 - 10:03
Il titolo della banca austriaca Raiffeisen ha aperto le contrattazioni in forte ribasso, e perde quasi dodici punti percentuali alla Borsa di Vienna dopo la prima ora di contrattazioni. Raiffeisen ha rivisto al ribasso le previsioni per l'anno in corso e ha reso noto che per il 2014 ci si aspetta un risultato negativo. Causa principale della revisione sono i maggiori accantonamenti richiesti dall'evoluzione della crisi Ucraina, regione verso la quale il gruppo ha un'esposizione maggiore rispetto ad altre controparti europee. Gli accantonamenti previsti sono stati portati in un range tra 1,5 e 1,7 miliardi di euro da 1,3-1,4 precedente. Il gruppo comunica inoltre che verranno rivisti al ribasso le valutazioni degli asset intangibili legati a Raiffeisen Bank Aval per circa 60 milioni di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA