Raccolta fondi, gli azionari accelerano a febbraio

Inviato da Redazione il Lun, 06/03/2006 - 16:31
La raccolta dei fondi comuni di investimento si è mantenuta in territorio negativo anche nel mese di febbraio, sebbene con un passivo leggermente inferiore riore a quello registrato in gennaio. Il bilancio tra sottoscrizioni e rimborsi è stato negativo per 949 milioni di euro che, sommati ai -1,3 miliardi del mese precedente ammontano già a una fuoriuscita di 2,25 miliardi di euro nei primi due mesi dell'anno. Ancora in crescita è risultato invece il patrimonio a 589 miliardi dai 586 di fine gennaio. Secondo i dati resi noti da Assogestioni, sono stati ancora una volta i fondi flessibili a fare meglio di tutti con una raccolta positiva per 2,972 miliardi di euro con un totale da inizio anno a 5,929 miliardi e in crescita dai 2,957 miliardi di gennaio. Confermano la seconda posizione i fondi bilanciati, +831 milionidi euro da +789 di gennaio per un totale nel 2006 di 1,621 miliardi di raccolta. Conquistano la medaglia di bronzo gli azionari che, a febbraio, hanno raccolto 643 milioni di euro con un bel balzo dai 60,3 di gennaio. Il totale annuo ammonta a 703 milioni. Superati i fondi hedge sebbene la raccolta sia cresciuta di 360 milioni di euro da 128,9 di gennaio. Da inizio anno la categoria degli alternativi ha raccolto 484,8 milioni di euro. Ancora un mese da dimenticare, infine, per fondi di liquidità e fondi obbligazionari. I primi hanno segnato una raccolta negativa per 1,854 miliardi di euro in miglioramento rispetto ai -3,072 miliardi di gennaio (totale annuo -4,927 miliardi) mentre per i secondi il capitombolo di febbraio è stato deciso, -3,873 miliardi che si assommano all'arretramento di -2,062 miliardi di gennaio.
COMMENTA LA NOTIZIA