Quanto durerà l'attuale contesto favorevole per i mercati emergenti?

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 12/11/2013 - 15:42

Nel periodo più intenso della crisi finanziaria globale, i
mercati emergenti apparivano caratterizzati dalla maggior capacità di recupero,
tanto che il cosiddetto blocco BRIC era considerato il motore della crescita
mondiale. Oggi, gli investitori sembrano invece dubitare della solidità dei
mercati emergenti sul breve termine. In effetti le azioni, le obbligazioni e le
valute dei mercati emergenti hanno subito un notevole "sell-off" nel secondo e
terzo trimestre del 2013 in risposta all'accenno della Federal Reserve statunitense
di ridurre o concludere nel prossimo futuro gli stimoli all'economia, che si sostanziano
nell'acquisto di 85 miliardi di dollari al mese in termini di obbligazioni.


Mentre l'attività di mercato si è stabilizzata all'inizio
del quarto trimestre a seguito della sospensione del "tapering", una domanda è
rimasta: "Cosa accadrà una volta che i governi inizieranno ad elaborare delle exit
strategy dai loro programmi di stimolo?" Gli esperti dei mercati emergenti di
Natixis Global Asset Management condividono le proprie view sulle possibili
cause e gli effetti del sell-off estivo, sulle possibili opportunità
riscontrabili in questo contesto e sul futuro degli investimenti nei mercati
emergenti.


"I nostri esperti mettono in luce come, oggi più che mai,
sia importante valutare e selezionare i singoli emittenti all'interno dei
mercati emergenti - sottolinea Antonio Bottillo, Amministratore Delegato per l'Italia
di Natixis Global Asset Management. Sia nel reddito fisso, corporate o
governativo, sia nell'azionario degli emergenti, ora entra in gioco una più
attenta ricerca e selezione delle emissioni e dei titoli.


Interessanti opportunità possono essere infatti trovate nel
settore del debito corporate dei mercati emergenti o nell'azionario small cap
dell'India. Rimane essenziale, tuttavia, un'ampia diversificazione sia a
livello settoriale che geografico in modo da cogliere le diverse opportunità a
livello globale. I mercati emergenti in un'ottica di costruzione del
portafoglio permettono, infatti, di partecipare alla crescita economica che
caratterizzerà queste regioni".

COMMENTA LA NOTIZIA